Terrazze dell’Etna

Visualizzazione di 7 risultati

  • Carusu 2015

    Terrazze dell’Etna
    16,50 
    Aggiungi al carrello
  • Cinniri 2017

    Terrazze dell’Etna
    25,80 
    Aggiungi al carrello
  • Cirneco 2011

    Terrazze dell’Etna
    28,50 
    Aggiungi al carrello
  • Ciuri 2016

    Terrazze dell’Etna
    14,20 
    Aggiungi al carrello
  • Cratere 2013

    Terrazze dell'Etna
    16,40 
    Aggiungi al carrello
  • Cuveé Brut

    Terrazze dell’Etna
    23,80 
    Aggiungi al carrello
  • Rosé Brut

    Terrazze dell’Etna
    24,70 
    Non disponibile

Terrazze dell’Etna, un delizioso paradiso di vigne, è una cantina nata grazie alla rigorosa attenzione prestata nel recupero del contesto ambientale, al ripristino dei terrazzi rurali, dei palmenti, dei terrazzamenti in pietra testimonianza della storia dei luoghi.

L’anfiteatro di terrazze raccoglie come in un abbraccio i vitigni autoctoni dell’Etna: il Nerello Mascalese, il Nerello Cappuccio e il Carricante.

Sono presenti anche altre varietà di carattere internazionale quali lo Chardonnay, il Pinot Nero e il Petit Verdot.

Il Nerello Mascalese, è il vitigno principe dell’azienda, un filo rosso che lega l’intera produzione.

I terrazzamenti originari recuperati grazie ad un intervento di architettura naturalistica, sono coltivati a mano. Abili maestranze locali dedicano il loro tempo e la loro dedizione alla vigna seguendone il ciclo naturale.

Alla fine dell’inverno le pecore brucano l’erba tra le vigne, le squadre zappano la terra resa più morbida dal passaggio del gregge.

In Terrazze dell’Etna, gli alberelli antichi di età superiore ai 60 anni danno vita al Cirneco. È un Etna Rosso il cui nome è un omaggio al cane da caccia autoctono del vulcano.

Possiede uguali caratteristiche del vino in termini di eleganza e forza.

Dalle vigne più giovani nascono:

  • il Carusu, un giovane Etna Doc che ripercorre in chiave moderna la storia dei rossi dell’Etna.
  • Il Rosato Etna Doc dalle rosee sfumature.
  • Il Ciuri, un elegante ed unico vino, nato dalla vinificazione in bianco del Nerello Mascalese.

Dai vigneti di Carricante si produce il Cinniri, un Bianco Etna DOC che come il nome stesso indica riporta nel bicchiere i sapori tipici del vulcano